I Vantaggi del Telelavoro: Come Organizzarlo Correttamente

telelavoro vantaggi

Il sogno di ogni dipendente o freelance? Lavorare per la propria azienda da ogni angolo del globo. O più semplicemente da casa. L’importante è lasciarsi alle spalle l’ufficio con le sue logiche monolitiche.

Questa visione, un tempo pura fantascienza, oggi è realtà con il telelavoro o smart working. Una soluzione che mette al centro il benessere del personale e mira ad aumentare la produttività.

Ma come funziona il telelavoro? Con questo modo di lavorare abbatti le barriere geografiche e la distanza. Non sei costretto a svolgere tutti i tuoi compiti in ufficio. In altre parole, la tua attività non è collegata alla presenza fisica.

Il modello si sta diffondendo in molte organizzazioni e professioni, soprattutto quelle digitali dove gli strumenti sono il computer e la rete internet.

Come nasce il telelavoro

Si sviluppa alla fine degli anni Settanta negli Stati Uniti grazie a un’intuizione di Jack Nillies, ingegnere aerospaziale della NASA. L’uomo inventa il termine telecommuting, ne formula la teoria e organizza alcuni aspetti pratici. Così, il primo esempio di lavoro a domicilio non tarda ad arrivare. Anche se il mondo si trovava in un’era in cui i personal computer non avevano ancora avuto una diffusione di massa.

Nilles sperimenta il telelavoro all’interno di un’agenzia assicurativa. La convince ad aprire sedi distaccate vicine ai propri agenti. In questo modo i dipendenti potevano recarsi al lavoro a piedi o in bicicletta.

Oggi il telelavoro ha cambiato il volto di diverse società. Questa forma lavorativa, che fa della flessibilità il suo cavallo di battaglia, ha tracciato la loro fortuna.

Una dimostrazione virtuosa di telelavoro è rappresentata da Automattic, l’azienda responsabile dello sviluppo WordPress. I dipendenti di questa realtà svolgono il loro lavoro da casa: niente ufficio, niente scrivania, e niente sala riunioni. Pensa, ben 230 individui che possono portare a termine gli incarichi in completa autonomia dal proprio soggiorno o da uno spazio di coworking.

Il telelavoro in Italia

Nel belpaese il telelavoro ha ancora molta strada da percorrere – i limiti sono da imputare a infrastrutture tecnologiche carenti, poca chiarezza normativa e ritardi culturali – ma si intravedono segnali positivi. La telecom, ad esempio, sperimenta lo smart working: circa 9mila dipendenti hanno accettato di impegnarsi da casa.

Sottolinea Andrea Iapichino a capo della funzione people caring:

Lo smart working dà maggiore flessibilità alle persone nell’esecuzione dei loro compiti, le responsabilizza e favorisce anche la collaborazione. Per noi è un abilitatore della trasformazione digitale ed essendo la nostra un’azienda che si propone come fornitore di servizi e tecnologie che oggi derivano dalle tecnologie di comunicazione digitale possiamo ottenere un duplice risultato e cioè una maggiore soddisfazione delle persone e servizi migliori per i clienti”.

Per saperne di più dai un’occhiata a questo articolo de Il Sole 24 ORE.

Il messaggio è chiaro: nel momento in cui l’impresa decide di introdurre lo smart working deve essere consapevole di modificare, almeno in parte, la sua cultura organizzativa. Il discorso è simile per il lavoratore che assume un nuovo stile di vita. Tutti gli attori in campo devono sentirsi motivati e credere con forza che il cambiamento sia possibile.

In un mondo sempre più connesso, dove l’ufficio puoi portarlo in tasca, è indispensabile conoscere i vantaggi del telelavoro. Con questo strumento puoi inaugurare un cambio di passo per la tua azienda, assottigliando i costi. Ma non solo. Restituisci vitalità e slancio ai tuoi dipendenti, offrendo loro la possibilità di esprimersi e organizzare la propria vita in libertà.

I vantaggi del telelavoro per l’azienda

I vantaggi del telelavoro per un’azienda sono di natura economica, organizzativa, e ambientale, senza tralasciare la sfera emotiva delle persone che ne fanno parte.

Iniziamo dai benefici economici: l’impresa risparmia sulle voci relative a immobili, mobili, riscaldamento e manutenzione. Ad esempio, il costo degli uffici si riduce e l’organizzazione può riprogettare gli spazi.

Anche l’assenteismo diminuisce in quanto lo smart working assicura la presenza. Di conseguenza, gli impedimenti per raggiungere il posto di lavoro non saranno più un problema.

Stessa situazione per costi di trasporto del personale. Questi calano e il vantaggio è tutto delle società, in particolar modo per quelle che si avvalgono di manager sempre in trasferta.

A migliorare è anche il clima aziendale e la produttività: l’azienda propone al dipendente di svolgere la sua attività in un ambiente congeniale senza stress e distrazioni, dandogli fiducia. In questo modo la persona si sente valorizzata ed è incentivata a portare avanti il suo lavoro nel modo migliore possibile.

E ancora, con lavoro a domicilio le imprese possono puntare a nuove operazioni commerciali a livello globale senza trasformarsi in multinazionali. Ti dirò di più: possono reclutare venditori e assistenti direttamente sul mercato di destinazione dei prodotti.

Manca qualcosa? Con lo smart working le gerarchie si appiattiscono e la circolazione delle informazioni viene ottimizzata.

I vantaggi del telelavoro per i dipendenti

I vantaggi del lavoro a domicilio per i dipendenti sono a livello mentale e pratico, la sensazione è quella di reinventarsi professionalmente.

Il dipendente che passa al telelavoro ha una maggiore flessibilità. Può lavorare dove e quando vuole, è libero di progettare la giornata come meglio crede a patto di rispettare i task assegnati.

Anche conciliare lavoro e famiglia diventa più semplice e piacevole. Sì, tra un incarico e l’altro puoi andare a prendere i tuoi figli a scuola o fare la spesa.

Senza contare che tempi e costi di spostamento vengono abbattuti. Non dovrai più pagare l’abbonamento per l’autobus, né dovrai spendere parte del tuo stipendio per la benzina dell’auto. L’incubo di perdere ore della tua vita nel traffico sarà un ricordo.

Lavorare da casa ha un grande punto di forza: l’aggiornamento continuo delle proprie conoscenze. Ad esempio, devi conoscere l’ultimo tool per aumentare la produttività o il miglior programma per condividere documenti in cloud. Fino ad approfondire sempre di più le dinamiche legate al web.

Come ti ho già accennato, il telelavoro aumenta la produttività del personale. Questa soluzione, infatti, accresce la job satisfaction; il dipendente non si sente ingabbiato dalle politiche aziendali ed è soggetto a  poche disattenzioni. Risultato: sarà più propenso a terminare le proprie mansioni e ad avere più opportunità di avanzamento professionale.

Come organizzare il telelavoro

Il telelavoro può essere la svolta che stavi aspettando per dare un nuovo corso alla tua carriera, ma devi organizzarlo bene. Altrimenti corri il pericolo di perdere la bussola e mancare le consegne. Il rischio più grande è quello di lasciare che il tuo lavoro invada la tua vita privata.

Il primo passo nella direzione giusta? Punta su una buona postazione. Assicurati che il tuo ufficio casalingo sia lontano da rumori, usa una sedia ergonomica e regolabile. La scrivania, poi, deve rispecchiare le tue necessità e darti libertà di movimento.

Dal punto di vista tecnologico, la connessione deve essere stabile e potente. Meglio se in fibra. Infine, acquista un buon computer portatile da usare sia a casa che fuori. Il mio consiglio? Scegli un notebook leggero.

Lo so, l’aspetto più complesso risponde a questo interrogativo: come ordinare le attività lavorative evitando perdite di tempo ed energie? Dividi la giornata in fasi e stabilisci per ciascun compito orari e obiettivi.

Per approfondire: atteggiamento vincente nel mondo del lavoro, cosa fare e cosa no

I vantaggi del telelavoro: cosa ne pensi?

In questo articolo ho provato a spiegarti i vantaggi del telelavoro. Un modello che mette in primo piano le potenzialità del singolo. Ora lascio a te la parola. Tu hai mai sperimentato lo smart working? Qual è la tua esperienza? Parliamone nei commenti.

 

Iscriviti Alla Newsletter del Blog

Ricevi gli ultimi approfondimenti & le guide gratuite direttamente nella tua casella di posta. 
ISCRIVITI ORA
The following two tabs change content below.

Marilena D'Ambro

Giornalista, blogger e webwriter. Autrice del blog SEOchef e HostingVirtuale. "Non inizio la mia giornata senza un buon caffè e una lunga passeggiata immersa nella natura".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *