5 consigli per scegliere un PC da ufficio

L’acquisto di un PC da ufficio è una decisione che richiede tempo. Devi valutare diverse caratteristiche: le applicazioni, la grafica, la progettazione e l’elaborazione dei dati. Devi farti alcune domande. Meglio i computer fissi? I computer portatili? O PC assemblati? E poi sono in grado di supportare un DMS e un sistema archiviazione della posta elettronica?

Insomma, il PC da ufficio deve aiutarti a ottimizzare i tempi e a migliorare la tua vita professionale. Deve esserti utile anche quando sei in giro. I computer hanno cambiato i luoghi di lavoro, sempre più smarter working. Questi dispositivi hanno abbattuto il tempo e lo spazio. Non sai come scegliere il PC da ufficio adatto a te? Ecco 5 consigli da seguire per eliminare ogni dubbio.

Scegliere un PC portatile in base alle esigenze

Quello che ti deve guidare in questa scelta sono le necessità. Se ti occupi di scrivere documenti, scrivere testi o ordinare inventari un notebook potrebbe essere la soluzione ideale. E poi quando viaggi per lavoro è sempre con te, ovunque. Potrai svolgere la tua attività da ufficio anche in treno. Un PC portatile è perfetto per risparmiare energia con monitor a cristalli liquidi, dischi fissi, e riduttori. Tutti fattori che ti consentono di contenere i consumi.

Se vivi in una zona a rischio blackout questo strumento non deve essere per forza collegato alla corrente elettrica. Il rischio di perdere i dati si riduce senza dover ricorrere al gruppo di continuità. Ah, non dimenticare le dimensioni ridotte. Tutto spazio guadagnato per la tua scrivania.

Scegliere un computer fisso per la comodità

La tua professione non ti allontana dalla tua scrivania? Un PC da ufficio con sistema desktop è una risorsa da considerare. Con una tastiera che consente libertà di movimento e schermo grande puoi affrontare meglio lavori di fotografia o videomaking. Non affatichi il processore e la scheda madre. Anzi, puoi potenziare la grafica, sostituendo la scheda video.

E non solo. Con un computer fisso puoi anche fare un’espansione della RAM e avere a disposizione un maggior numero di porte USB. Inoltre, il prezzo è più contenuto rispetto a un PC portatile.

Investi sulla qualità non solo sulla velocità

Questa è l’epoca della velocità. L’obiettivo di chi lavora in ufficio al PC è svolgere un gran numero di attività nel minor tempo possibile. Ma i clock della CPU, o la dotazione di spazio sull’hard disk sono valori meno importanti rispetto a un buon hardware che migliora l’affidabilità dello strumento.

Uno schermo di qualità, una tastiera con una buona risposta, un mouse preciso, un alimentatore che non rischia di rompersi al primo sbalzo di corrente: sono dettagli che cambiano in meglio la vita lavorativa. Alla lunga contano molto più di un avvio rapido del sistema operativo.

Anche la garanzia ha il suo peso. Deve garantire il computer per almeno 2 anni con relativo servizio di assistenza entro 24 ore dalla segnalazione del guasto. Il mio consiglio? Rivolgiti a grandi costruttori e non a prodotti assemblati.

Valuta il sistema operativo del tuo PC da ufficio

Quando compri un PC, spesso il sistema operativo è già in dotazione. Sai cosa è un sistema operativo, vero? E’ il programma di gestione del computer. Dovrai decidere tra Windows, Linux e Mac Os X. La scelta dipende dai tuoi scopi. Il più diffuso è quello creato da Bill Gates. In ogni caso, se il tuo lavoro non richiede l’impiego di software particolari da installare direttamente sul PC, un sistema vale l’altro.

Esistono numerose alternative gratuite di ottimo livello e compatibili con i formati Office. Ti consentono di risparmiare almeno 200 Euro sull’acquisto del PC. Oppure opta per la suite in Cloud di Google che è gratuita (paghi solo lo spazio occupato in Cloud oltre i 15 Gb).

Una precisazione: se usi software particolari da installare sul tuo PC non abbandonare le soluzioni offerte da Windows, altrimenti molte applicazioni non saranno compatibili.

Decidi in base all’offerta delle licenze software

Quando stai per comprare il tuo computer da ufficio non fermarti all’aspetto estetico. Certo, rifletti sul sistema operativo ma cerca di essere accurato soprattutto nell’analisi delle licenze software. Un sistema operativo in ufficio deve sempre essere al passo con i tempi. Gli aggiornamenti devono essere ciclici. Per questo motivo ti suggerisco di avvalerti di un PC che possa evolversi. Scegliere un sistema chiuso ti imporrebbe un nuovo acquisto.

La tua opinione

Questi sono solo 5 consigli per scegliere un PC da ufficio. Uno strumento che può cambiare in meglio o in peggio la tua vita professionale.  Ora lascio la parola a te. Quali parametri valuti prima di comprare un computer da lavoro? Aspetto la tua opinione nei commenti.

 

Share this Post