I 3 Principali Vantaggi di un’APP Aziendale

Vantaggi APP Aziendale

Quando un’impresa comincia a decollare, con un buon seguito di clienti o follower (in caso si stia parlando di un sito internet oppure di un blog), è importante creare un nuovo canale che permetta all’azienda di comunicare con i propri clienti senza filtri.

Una volta impostati i propri Social, il proprio blog (o sito) e la propria linea diretta con i clienti, moltissime aziende si spingono oltre e creano un’applicazione per smartphone o tablet che permetta ai propri followers d’interagire direttamente con il servizio offerto.

Huffingtonpost, in questo articolo, ci mostra come una delle catene di ristorazione più famosa al mondo sia riuscita ad ottenere un miglioramento nei processi e nella comunicazione con la clientela grazie all’uso di un’app come nuovo canale:

Starbucks decise di lanciare nel 2011 la sua applicazione. Quest’ultima permetteva, tra le varie opzioni disponibili, di pagare direttamente attraverso il telefono associando il pagamento con un account.

All’acquisto all’interno di uno dei bar della catena si sarebbero ottenute delle stelle che sarebbero state convertite, in seguito, in altri prodotti gratuiti della marca Starbucks.

Questo programma (My Starbuck Rewards) ha avuto talmente tanto successo che un decimo degli acquisti effettuati in Starbucks viene eseguito online.

Per dare un’idea pratica vengono effettuate 3 milioni di transazioni settimanalmente attraverso l’utilizzo dell’applicazione.

Come si può vedere da questo esempio, l’importanza dell’applicazione è evidente: convincere e fidelizzare i propri clienti a tornare a fare affari con la tua azienda.

Ciò non toglie che bisogna riconoscere che le applicazioni hanno bisogno di tempo per essere preparate, proposte, testate ed ottenere un effettivo impatto nel mercato (e che quindi non daranno immediatamente profitto).

L’applicazione non solo risolve il problema della fidelizzazione, ma è anche utile per l’utilizzatore, altrimenti non avrebbe senso scaricarla ed utilizzarla.

Proprio per questa ragione un’applicazione deve avere uno scopo primario importantissimo: deve aiutare il cliente a risolvere un problema relativo al prodotto o al servizio proposto.

Alcuni software utilizzano le applicazioni come supporto supplementare ad un prodotto online:

Ad esempio LogicalDoc, il software di gestione documentale da cui prende il nome il blog, offre un’ App per mobile che permette di gestire la documentazione attraverso il proprio smartphone, risolvendo i vari problemi riguardanti la verifica di documentazione durante viaggi oppure momenti in cui non è sempre possibile collegarsi con il proprio computer.

Moltissime piccole e medie imprese hanno delle applicazioni dedicate, che forniscono un vantaggio marketing evidente.

I 3 vantaggi che ti convinceranno a creare un’applicazione per la tua impresa

Mentre social Media e blog sono evidenti risorse che possono aiutarti a incanalare più clienti, quali sono i vantaggi che un’applicazione può produrre per migliorare la tua azienda?

Questi 3 vantaggi sono i più evidenti e possono aiutarti a capire che tipo di applicazione vuoi creare:

1 – Una vetrina aperta 24 ore su 24 per tutti i clienti

Statistiche dimostrano che si spendono all’incirca 2 ore al giorno sul proprio telefono: nonostante solo una parte delle applicazioni (Come Facebook, Twitter, Instagram, etc.) venga utilizzata massivamente, la presenza di un’applicazione dedicata può aumentare di molto le possibilità di entrare in contatto con la propria azienda.

Anche solo la presenza del logo e del nome sullo schermo dello smartphone è un vantaggio evidente. Il nostro cervello assimila con facilità qualsiasi immagine o testo e ai tuoi clienti non sfuggirà la presenza della tua nuova applicazione.

2 – Creare un Canale di Marketing diretto

Come detto in precedenza un’applicazione può assolvere diverse funzioni, come fornire delle informazioni sui prodotti, dare o richiedere feedback, notificare o supportare un servizio richiesto e non solo.

Uno dei più grandi benefici, però, riguarda l’informazione che può essere trasmessa ai tuoi clienti sia grazie alle notifica a schermo, sia grazie alle pagine dell’applicazione. È possibile decidere di proporre promozioni e sconti dedicati a questo canale.

3 – Creare un valore aggiunto all’acquisto di prodotti per la tua impresa

Perché un cliente dovrebbe installare la tua applicazione?

Starbucks ha mostrato come, attraverso un piano di fidelizzazione, sia possibile creare un valore aggiunto alla propria offerta, convincendo migliaia di persone ad acquistare online attraverso l’applicazione, mentre LogicalDoc ha proposto un servizio supplementare per aiutare i propri clienti con l’implementazione su mobile della propria piattaforma.

Ciò nonostante esistono moltissime maniere di percepire un’applicazione: Radio Dejaay, per farne un altro esempio, utilizza l’applicazione non per lo streaming, le classifiche ed il blog, ma anche come spazio pubblicitario per gli ascoltatori.

Trova l’utilità dell’applicazione e troverai clienti.


Vuoi saperne di più su come mantenere i contatti con i tuoi follower? Leggi anche http://blog.logicaldoc.it/come-migliorare-il-sito-della-tua-azienda-con-i-feed-rss/


I costi di un’applicazione

Una domanda sorge spontanea: quali sono i costi relativi alla creazione di un’applicazione? Quanto costa avere un software chiavi in mano?

Chiaramente è impossibile dare una risposta diretta a questa domanda. Il costo di un’applicazione dipende dalle funzionalità  che si vuole inserire e dalla complessità della stessa applicazione.

Normalmente un’impresa specializzata chiederà tra i 7.000 euro fino ai 70.000 per un’applicazione come si deve. Alcune applicazioni per multinazionali, che richiedono caratteristiche particolari, possono passare la soglia dei 70.000 con facilità.

Anche l’integrazione dei contenuti con il proprio sito può influenzare il costo finale di un’applicazione.

Alcuni siti sono più compatibili di altri e permettono una navigazione attraverso applicazione in modo da diminuire il contenuto da creare per il software in questione.

Ne vale la pena?

La domanda finale e fatidica: vale la pena spendere per l’acquisto di un’applicazione?

La risposta è generalmente sì.

C’é un momento durante la crescita di un’azienda dove la creazione di nuovi canali è necessaria.

Al di là degli esempi proposti in precedenza, esistono moltissimi casi che comprovano che ci sono evidenti vantaggi legati a questo tipo di supporto, ma bisogna essere coscienti della posizione della propria azienda e capire se sia il momento di investire in questo tipo di marketing oppure no.

Aziende molto piccole possono ancora concentrarsi nell’utilizzo semplice dei social media e dei propri blog per promuovere il proprio sito, prodotto o servizio, senza dover spendere decine di migliaia di euro in un medium che potrebbe poi non essere utilizzato a pieno.


Se ti piace quello che hai letto, e pensi possa essere utile a qualcuno che conosci, condividilo con i pulsanti che trovi a sinistra (se leggi da pc) oppure qui sotto (se leggi da smartphone).


 

Iscriviti Alla Newsletter del Blog

Ricevi gli ultimi approfondimenti & le guide gratuite direttamente nella tua casella di posta. 
ISCRIVITI ORA
The following two tabs change content below.

Marco Verdi Demma

Un creatore di contenuti sempre insoddisfatto e alla ricerca dell'articolo perfetto. Risponde al motto “l'utile per scopo, il vero per soggetto, il blog per mezzo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *